Che differenza c'è tra modalità continua e modulata?

In modalità continua l'onda ultrasonora viene emessa ad 1 MHz. In modalità modulata si ha emissione di treni d'impulsi a frequenza variabile tra 20 e 60 kHz. In questo secondo caso i battimenti in bassa frequenza si ripercuotono più in profondità con un incrementato effetto meccanico sui pannicoli adiposi di un certo spessore. L'effetto risultante della modulazione è paragonabile a quello ottenibile con ultrasuoni di bassa frequenza, ma senza la pericolosità generalmente associata a questo tipo di trattamenti. La modalità continua invece è suggerita per strati di adiposità o PEFS più superficiali.