Linea impeccabile anche a Natale

venerdì 13 dicembre 2013 Lifestyle

In tempi di festa le tentazioni a tavola si moltiplicano. Astenersi da ogni assaggio goloso è un sacrificio inutile, ma come festeggiare in salute? Cosa evitare assolutamente e quali alimenti preferire?

Se negli undici mesi che precedono il Natale ci impegniamo in attività sportive e camminate salutari, imponendoci un regime dietetico sano ed equilibrato, le grandi abbuffate che solitamente segnano ogni festività che si rispetti, minano le fatiche fatte tutto l'anno. Esistono però escamotage e trucchi da mettere in pratica che possono aiutarci a mantenere la linea faticosamente conquistata, senza rinunciare ai tradizionali brindisi e ai pasti luculliani in famiglia.

Benché non sia possibile tenersi alla larga dai dolci, possiamo tuttavia evitare quelli di natura industriale, che contengono grassi idrogenati, nocivi per la salute ma anche più calorici di quelli artigianali, realizzati presso la pasticceria di fiducia o con gli ingredienti conosciuti della dispensa di casa. Questi preparati, infatti, non contengono zuccheri artificiali e sono più facilmente digeribili.
Un'altra regola da prendere in considerazione è la moderazione.
Il nostro corpo, se sollecitato da grandi quantità di cibo, tende ad abituarsi al nuovo regime.
Il risultato è un senso di appetito continuo, che chiede di essere soddisfatto. Per questo è importante assaggiare sì una fetta di torrone o di panettone, ma limitare le porzioni, cercando di non superare mai i 100-150 grammi. Inoltre, tra un pasto sostenuto e l'altro, è bene spezzare con abbondanti quantità di verdure o altri cibi leggeri, come la carne cotta alla piastra.
Molte persone scelgono il digiuno per riequilibrare l'apporto calorico. Una scelta infelice che rallenta il metabolismo e incrementa il senso di fame.
Tra un pasto e l'altro teniamoci alla larga da snack e merendine che durante le festività entrano nelle cucine anche di chi non ne fa abitualmente utilizzo. Mentre aspettiamo un piatto fumante di cappelletti, evitiamo di mangiare il pane, un pezzo tira l'altro e i carboidrati così ingeriti non amano la nostra linea.

In questi giorni non mancano poi i brindisi e gli aperitivi. Le bevande alcoliche ci costano molto in termini calorici, così come i tramezzini e gli spuntini che solitamente si accompagnano a questi momenti conviviali. Alternare alcol a drink a base di frutta o succhi di frutta è un buon compromesso per limitare il senso di gonfiore apportato da vino e cocktail.
Da questo punto di vista è poi fondamentale il ruolo dell'acqua, che aiuta l'organismo a ritrovare l'equilibrio. Mantenersi idratati significa poi incrementare il senso di sazietà, una conseguenza non trascurabile quando ci troviamo davanti a tavole imbandite e invitanti.

A fronte di entrate accresciute nel nostro organismo, diventa infine indispensabile aumentare le uscite. È quindi fondamentale impegnarsi in un’attività fisica, seguendo ritmi regolari. Non occorrono fatiche eccessive o sforzi prolungati: effettuare lunghe camminate o andare in bici è sufficiente per dare una mano al nostro organismo a bruciare le calorie in eccesso.