Consigli per un Natale buono eppur leggero

martedì 22 dicembre 2015 Lifestyle

Non neghiamo l’evidenza: noi italiani siamo amanti della tavola, specie di quella bandita riccamente, teatro di piacevoli festeggiamenti in famiglia. Amiamo il cibo e lo amiamo ancora di più se condiviso. Lo amiamo così tanto che mediamente, ogni anno, ingrassiamo dai 2 ai 3 chili nel periodo delle festività natalizie.

Principali deputati dell’aumento di peso sono i superalcolici, gli alimenti grassi, i dolci e i salumi che abbondano durante le feste di Natale e Capodanno. Se è impossibile pensare di rinunciare totalmente ai piatti della tradizione, è vero che si può tentare di limitare i danni mettendo in atto qualche piccolo trucco.
Ecco i nostri accorgimenti per un mini programma salvavita.

#Concedersi due o tre pasti liberi
Evitiamo di iniziare con le abbuffate una settimana prima di Natale, limitiamoci a festeggiare unicamente in occasione di cene o pranzi a cui non possiamo rinunciare.

#Bis? No grazie
É altrettanto importante evitare il bis e prestare attenzione alle porzioni. La tendenza è infatti quella di non controllare la quantità di cibo che c'è nel piatto, quando invece è fondamentale avere consapevolezza degli alimenti che ci apprestiamo a mangiare.

#Verdura, una grande amica
Non dimentichiamo di includere sempre un po’ di verdura ad ogni pasto: ci aiuta a non andare in acidosi, una situazione che vede il rallentamento del nostro metabolismo e il conseguente aumento di peso.

#Acqua, acqua e ancora acqua
L’acqua non deve mancare sulla tavola natalizia e va sostituita, per quanto possibile, alle bevande alcoliche e ai drink zuccherati, che arrivano a farci raggiungere - in un solo pasto - un pieno di 1000 calorie.

#Il giusto peso per ogni alimento
Cerchiamo di bilanciare per ogni pasto i carboidrati con le proteine, al fine di tenere sotto controllo la glicemia. Per esempio, se mangiamo un piatto di pasta o riso, abbiniamoci anche un antipasto o un secondo di carne o pesce, oppure dei legumi.

#Non tutto il buono viene per nuocere
Non dimentichiamoci che non tutte le leccornie del Natale sono dannose. Ci sono alimenti che abbondano sulle tavole in festa che dovremmo consumare tutto l’anno: cibi ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti, come arance, mirtilli e frutti rossi, frutta secca.