Capelli al sole e protetti

mercoledì 10 giugno 2015 Lifestyle

L’estate è alle porte, le temperature sono salite e la stagione balneare ha aperto ufficialmente i battenti. Sono questi i mesi in cui esponiamo maggiormente il nostro corpo al sole.

Esattamente come la pelle anche i nostri capelli vanno protetti dai raggi UV: sole, vento e salsedine li rendono secchi e sfibrati. Quando la nostra testa non è in salute, le conseguenze sono più che evidenti. Vi è mai capitato di andare dal parrucchiere e notare che la piega resiste molto meno del previsto? Oppure avete notato un colore poco acceso o privo di tono? Questi segnali ci dicono che è in atto un’alterazione a livello della cuticola, che da liscia diventa squamata. Occorre quindi agire per combattere doppie punte e disidratazione.

Ecco una manciata di regole da tenere a mente sotto l’ombrellone, ma anche in città
#1. In spiaggia o sotto al sole utilizziamo un olio che crei uno scudo protettivo e che ci garantisca, al contempo, idratazione e protezione. Una buona soluzione è il burro di karitè. Si tratta di un grasso vegetale estratto dal seme della bacca del Butyrospermum parkji, un albero d'alto fusto noto in Africa come "albero della salute".
#2. Un paio di volte la settimana, prima dello shampoo, applichiamo un impacco d’olio. I prodotti a base di olio di argan, latte di palma, olio di jojoba sono indicati perché ricchi di vitamina C e E.
#3. Se stiamo pianificando una vacanza in una località balneare, prima di partire e per almeno 30 giorni, includiamo nella nostra alimentazione integratori rinforzanti, come i prodotti a base di miglio.
#4. Detergere i capelli in modo corretto è fondamentale e spesso risolutivo. Scegliamo uno shampoo non aggressivo o specifico per capelli sfibrati. Applichiamo il prodotto con cura ed eseguiamo l’ultimo risciacquo con acqua fredda. È meglio preferire, inoltre, l’asciugatura naturale: in questo modo evitiamo il phon che li danneggia ulteriormente.
#5. Ricordiamoci che anche in città i nostri capelli sono a rischio. I danni che procurano raggi UV e infrarossi sono sempre in agguato, anche quando non ci esponiamo volontariamente. Per questo occorre idratare e nutrire quotidianamente i nostri capelli. Per farlo, acquistiamo prodotti specifici, applichiamo trattamenti dedicati, preferibilmente a base di aloe, camomilla, avena e sostanza lenitive.