C’è sempre una prima volta

martedì 29 gennaio 2013 Lifestyle

L’indispensabile, l’imperdibile.
Firenze, assieme a Roma e Venezia, rientra fra le tre città d’Italia più amate e conosciute al mondo.

Su Firenze è stato detto e scritto tantissimo. Le occasioni per trascorrere giornate a passeggio o all’interno dei musei sono tantissime. Dovendo sceglierne una abbiamo prediletto un itinerario a piedi del centro storico, con una puntatina al Museo Nazionale del Bargello, come completamento alla visita della piazza della Signoria, di per sé un grandioso museo all’aperto.

Dopo una breve passeggiata lungo il fiume Arno e passando davanti alla Biblioteca Nazionale si arriva a Piazza Santa Croce con la sua famosa chiesa-mausoleo che ospita, fra le altre, le tombe di Michelangelo Buonarroti, di Galileo Galilei e di Niccolò Machiavelli. Si prosegue poi verso Piazza della Signoria, cuore della Firenze politica e luogo dove venne bruciato il monaco domenicano Savonarola. In questo museo all'aperto sono presenti le statue più famose del cinquecento fiorentino, tra cui il Perseo di Benvenuto Cellini, il Ratto delle Sabine del Giambologna e il celeberrimo David di Michelangelo. Il Palazzo del Bargello (Via del Proconsolo), costruito intorno al 1255 per ospitare il capitano del popolo, è uno dei più antichi edifici pubblici fiorentini. Divenuto museo nazionale nel 1865, il palazzo ospita oggi straordinarie raccolte di scultura e di “arti minori”.

La visita del Bargello permette di apprezzare opere di Ghiberti, Donatello, Brunelleschi, Verrocchio, Michelangelo, Cellini, Luca della Robbia e Giambologna. Arricchiscono il museo prestigiose raccolte di bronzetti, maioliche, cere, smalti, medaglie, avori, ambre, arazzi, mobili, sigilli e tessili, provenienti in parte dalle collezioni medicee e in parte da donazioni di privati. Infine, percorrendo la via Calzaiuoli, salotto della Firenze bottegaia, si arriva alla Piazza della Repubblica, antico foro romano ed in seguito mercato. La visita termina a Santa Maria del Fiore, la maestosa cattedrale, affiancata dal Campanile di Giotto e dal Battistero con le sue porte bronzee.