Autunno in arrivo. È tempo di vacanze itineranti made in Italy

giovedì 12 settembre 2013 Lifestyle

Vacanze fuori porta per scoprire la bellezza delle nostre regioni: i colori dell'autunno ti accompagnano alla scoperta di scenari di straordinaria bellezza. Le escursioni diventano tour enogastronomici alla scoperta di chicche culinarie e paesaggi tutti da scoprire.

Quando l'estate giunge agli sgoccioli, esiste un solo modo per scacciare il sentore malinconico che aleggia nell'aria: programmare weekend fuori porta.
Le fantasie cromatiche che ci aspettano nei mesi a venire possono regalare scenari davvero affascinanti. Se spiagge e ombrelloni hanno i giorni contati, prepariamoci all'arrivo del Fall Foliage, l'incredibile spettacolo naturale che trasforma i verdi paesaggi estivi in distese cariche di rosso, giallo e ocra. Il termine inglese ha un riferimento diretto alla chioma degli alberi, ma indica inoltre un trend che si è ormai imposto nei paesi d'oltreoceano: la vacanza come occasione per osservare fenomeni naturali legati alla terza stagione dell'anno.
Nel New England i caleidoscopici colori autunnali sono protagonisti di un vero e proprio pellegrinaggio turistico, diviso tra Connecticut, Maine, Massachusetts, Vermont e New Hampshire.

Cosa dire invece dell'Italia?

Anche la nostra penisola regala diversi itinerari, pervasi da quegli aromi inimitabili che solo il nostro Paese è in grado di offrire.
Seguendo una di queste scie si atterra inevitabilmente nelle Langhe piemontesi, dove le colline e le numerose fortezze da visitare si accompagnano a una vitalità gastronomica che si riscontra nei numerosi eventi e degustazioni a base di Barolo e tartufo.
Spostandoci più a nord possiamo ammirare tutta la magia del foliage a Merano. Qui i Giardini di Sissi del Castel Tauttmansdorff, eletti nel 2005 come parco più bello d’Italia, raccolgono oltre 80 ambienti botanici tra cui i boschi di latifoglie americane dal rosso intenso, sequoie, cipressi, querce rosse e aceri del Canada. Si tratta di un vero e proprio anfiteatro paesaggistico che affascina grandi e piccoli, grazie a un incantevole intreccio di natura, arte e cultura.
Anche l'Appennino Tosco-Emiliano regala un mix appagante di colori davvero niente male. Le innumerevoli sagre paesane e le kermesse a tema alimentare si accompagnano alla galleria di foglie che si può ammirare nei castagneti oppure nei boschi di faggio. La Doganaccia, da raggiungere percorrendo la strada che passa per Melo è sicuramente un esempio significativo di questo tipo di spettacolo.
Impossibile non citare infine le terre toscane. I dolci pendii che animano il Chiantishire - la zona del Chianti così soprannominata dal popolo anglosassone che tanto la ama - sono costellati di casali, borghi arroccati e fitti cipressi che nei mesi autunnali regalano incredibili scorci visivi. L'autunno è inoltre il periodo migliore per assaporare i prodotti di questa generosa terra e lasciarsi catturare dai forti profumi.