Affronta il Natale a gamba leggera: il linfodrenaggio

lunedì 15 dicembre 2014 Lifestyle

È in arrivo uno dei momenti più stressanti per il nostro equilibrio psicofisico. Se è vero infatti che le imminenti festività natalizie portano con sé riposo e distensione, che male certo non fanno, non si può proprio dire che gli stravizi tipici del prossimo Natale giovino al nostro organismo.

Ecco perché possiamo sfruttare il tempo libero che avremo a disposizione per concederci un trattamento adatto a combattere gli inestetismi della cellulite e dare sollievo alle gambe gonfie. Parliamo del linfodrenaggio o massaggio linfodrenante, una particolare tecnica di massaggio che favorisce il drenaggio dei liquidi accumulati nel sistema linfatico.

Come funziona il nostro sistema linfatico?
Il sistema linfatico, costituito da organi, condotti e nodi, trasporta un fluido acquoso e di colore biancastro, chiamato linfa. La linfa distribuisce le cellule immunitarie e altri fattori e interagisce con il sistema circolatorio. Lungo le vie linfatiche vi sono poi i linfonodi che svolgono l’importante funzione di produrre linfociti, globuli bianchi cruciali per l’eliminazione degli organismi ostili. Si tratta di un meccanismo ben collaudato del corpo umano, fondamentale per: rimuovere i detriti e i liquidi in eccesso; assorbire grassi e vitamine.

Come agisce e come viene effettuato il linfodrenaggio?
Questa particolare tecnica di massaggio aiuta il sistema linfatico a drenare meglio il liquido che ristagna nelle zone periferiche. Ha inoltre un effetto rilassante sulle fibre muscolari.
Se eseguita manualmente, richiede una certa maestria da parte dell’operatore, che deve conoscere le zone da trattare e il ciclo linfatico. Lo scopo è infatti quello di indirizzare la linfa in prossimità di zone linfatiche vicine all’area massaggiata: solo mani esperte possono riuscire nell’impresa. Il linfodrenaggio si concretizza in un leggero movimento rotatorio e circolare di pressione sulla cute, da compiersi con delicatezza e lentezza.

Non tutti sanno che
Il linfodrenaggio è uno dei trattamenti più consigliati per contrastare la cellulite e aiutare il nostro metabolismo a smaltire gli accumuli di liquidi nelle gambe, all’altezza di addominali o glutei. Il merito dell’invenzione spetta a Emil Vodder, medico danese che negli anni Trenta notò che i pazienti che soffrivano d’infezioni croniche nelle vie respiratorie presentavano linfonodi ingrossati sul collo. Il dottor Vodder sperimentò su questi pazienti un massaggio volto ad attivare la circolazione della linfa e constatò risultati più che interessanti.

Forte di un’expertise consolidata General project progetta e commercializza macchinari che aiutano ad eliminare in modo naturale le tossine. Con GP Drain i muscoli vengono ossigenati, mentre il profilo di gambe, addome e braccio trova nuova definizione.
Questo apparecchio per linfodrenaggio cellulite compie massaggi peristaltici e drenaggi veno-linfatici, rimuovendo i liquidi in eccesso e tonificando le parti trattate.
Ma non è tutto. Agisce inoltre nella parte addominale, stimolando l’intestino e attivando la digestione.