Afa e calura: quali alimenti è meglio mangiare

giovedì 4 agosto 2016 Lifestyle

Quando la colonnina di mercurio sale, quello dell’armadio non è il solo cambio da fare. Anche il carrello della spesa va “rivoluzionato”, in nome di una dieta che, in città o in vacanza, aiuti ad affrontare al meglio afa e calore. Il grande caldo si combatte infatti anche a tavola. In che modo? Scegliendo cibi più sani e ricchi di acqua e sali minerali. Eccone 7 fondamentali. 

1. Pesche. Composte per l’85% da acqua, le pesche rappresentano un’ottima fonte di vitamina C, vitamina A, potassio e ferro. Fresco e diuretico, questo frutto estivo ha proprietà disintossicanti e ricostituenti, grazie alla presenza di calcio, fosforo e magnesio. Inoltre, contribuisce a proteggere la pelle e gli occhi per merito dei betacaroteni e della luteina.

2. Zucchine. Versatili e salutari, le zucchine sono composte per il 95% da acqua. Buona fonte di vitamina A e di minerali (potassio, ferro, calcio e fosforo), questo ortaggio estivo è inoltre ideale per diete ipocaloriche e, in virtù dei carotenoidi in esso contenuti, per una sana tintarella.

3. Cetrioli. “Must” dell’estate in tavola e ricchissimo d’acqua (di cui è composto per il 96%), il cetriolo è particolarmente depurativo e rinfrescante: non solo infatti aiuta i reni ad eliminare i liquidi e le tossine ma migliora anche l’attività di pancreas e fegato. Il cetriolo è inoltre ricco di fosforo, potassio, calcio e vitamina C e contribuisce a prevenire la ritenzione idrica e il conseguente accumulo di tessuti adiposi in zone particolari quali cosce, glutei, fianchi e gambe.

4. Anguria. Frutto estivo per antonomasia, l’anguria è una miniera d’oro di carotenoidi, antiossidanti e sali minerali come potassio e magnesio, ideali per combattere il senso di spossatezza che spesso ci accompagna durante la “canicola” estiva. Il cocomero è anche ricco di vitamine A, C, B e B6 ed è composto per oltre il 90% da acqua, caratteristica che lo rende un frutto diuretico e ideale per combattere ritenzione idrica e gonfiori.

5. Melone. Ottimo spuntino per chi segue una dieta (possiede solo 33 calorie per 100 grammi), il melone è composto per il 90% da acqua ed è perfetto per chi soffre d’anemia poiché ricco di ferro. Questo succoso frutto è anche considerato un ottimo ricostituente per chi ha carenza di vitamine A e C e, grazie alla quantità di calcio e fosforo, aiuta a proteggere le ossa e ha benefici sul sistema circolatorio e sulla pressione arteriosa.

6. Pomodori. Ortaggi protagonisti di svariate ricette estive, i pomodori, per via del loro elevato contenuto d’acqua, stimolano la diuresi. Ipocalorici e ricchi di vitamine, sono inoltre una preziosa fonte di licopene, potente antiossidante naturale che contrasta l’invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi.

7. Menta. Perfetta per impreziosire i piatti estivi e donare ad essi un senso di freschezza, la menta è una pianta utile per mal di testa, gastriti e crampi allo stomaco. In tisana è inoltre un toccasana per lenire i disturbi digestivi o intestinali causati dalle alte temperature tipiche del solleone.