Peeling: dai trattamenti fai da te alle nuove tecnologie

mercoledì 27 agosto 2014 General Project

Per contrastare rughe, macchie e cicatrici, il viso ha un alleato speciale: il peeling. Con trattamenti specifici per ogni età, il peeling regala al viso un aspetto giovane e levigato e una pelle dalla texture luminosa.

Dalle tecniche fai da te alle nuove frontiere tecnologiche della microdermoabrasione, il peeling offre molteplici benefici per una pelle senza tempo.

L’esfoliazione della pelle rientra tra i trattamenti necessari per il benessere quotidiano del viso. Lo scrub settimanale è il migliore trattamento casalingo per rigenerare il primo strato della pelle: grazie alla sua azione di pulizia profonda, rimuove le impurità e favorisce il processo di rinnovamento cellulare, eliminando lo strato superficiale di cellule morte. Non solo lo scrub dona immediatamente all’incarnato un aspetto più levigato, ma aiuta ad aumentare la permeabilità della pelle che è così preparata al meglio per assorbire le creme idratanti o altri trattamenti. I benefici di questo tipo di peeling superficiale dipendono dall’azione meccanica dello sfregamento, che agisce levigando la pelle senza graffiarla.

La costante esposizione a fattori ambientali dannosi per la pelle, come vento, freddo e sole concorre a favorire il graduale processo di invecchiamento della pelle del viso, che si svela con numerosi segni e inestetismi: pori dilatati, ispessimento della pelle, macchie e rughe. Ecco allora che le pelli più mature a partire dai 30 anni devono ricorrere a trattamenti estetici specifici per mantenere la pelle sana e combattere le imperfezioni del tempo e dell’ambiente. Il peeling chimico non solo attenua visibilmente gli inestetismi cutanei, ma favorisce anche la bio-rivitalizzazione del viso, sollecitando la pelle stessa a difendersi dai segni del tempo. Ciò accade perché all’azione esfoliante dell’acido salicilico e glicolico, si affianca l’efficacia di aminoacidi e vitamine (come A, E, e C) che stimolano la produzione di collagene ed elastina, responsabili del rinnovo della pelle.

La tecnologia estetica mette oggi a disposizione una tecnica innovativa per ridare tono alla pelle del viso e ridurre le sue irregolarità e imperfezioni.
Da General Project nascono Face Up e Face Infusion, due macchinari per i trattamenti estetici di microdermoabrasione. Face Up e Face Infusion associano le potenzialità del peeling meccanico all’infusione di prodotti topici, per risultati sorprendenti nel restituire uniformità all’incarnato del viso, donandogli compattezza e luminosità.
L’azione meccanica è svolta da un manipolo dall’effetto levigante, che rimuove il primo strato dell’epidermide attraverso un peeling profondo, ma delicato sulla pelle.
Questa fase rende la pelle permeabile e pronta ad assorbire in profondità i principi attivi dei prodotti abbinabili. Questa sinergia garantisce, con una tecnica non invasiva, un effetto tonificante, elasticizzante e ringiovanente per una pelle sana e luminosa.