Follicolite Stop

venerdì 7 novembre 2014 Estetica

E’ desiderio di ogni donna avere una pelle sempre liscia e vellutata. Così, per eliminare i peli superflui, noi tutte ricorriamo alle comuni tecniche di depilazione come ceretta, rasoio, epilatore e crema depilatoria.

La pelle però, sottoposta ripetutamente a questi trattamenti, subisce uno stress tale da favorire l’insorgere di fastidiose e antiestetiche infiammazioni come la follicolite: arrossamenti, peli incarniti, prurito, piccole pustole, talvolta persino dolore. Scopriamo come si sviluppa questa infezione e i rimedi per prevenirla e curarla.

Che Cos’è?
La follicolite è allo stesso tempo un’infezione batterica e un’infiammazione del bulbo pilifero. Molti tipi di batteri possono essere implicati nell’insorgere di questa fastidiosa irritazione, ma il principale responsabile è lo Staphilococcus Aureus.
La più comune follicolite post-depilazione è causata dai ripetuti trattamenti depilatori che, attraverso una continua sollecitazione, determinano un progressivo danneggiamento meccanico della superficie cutanea e un’alterazione chimica del naturale equilibrio della pelle. Nella maggior parte dei casi si tratta di un’infiammazione superficiale e transitoria, che si presenta sotto forma di peli incarniti e piccole pustole, ma, se trattata in maniera inadeguata, l’infezione può estendersi in profondità lasciando sulla pelle macchie scure e cicatrici.

Come prevenirla?
Per prevenire la follicolite possiamo adottare alcuni accorgimenti, qualunque sia il metodo di depilazione scelto. Per prima cosa è necessario pulire e disinfettare la pelle prima e dopo ogni seduta di depilazione.
Prima di sottoporre la pelle al trattamento depilatorio sarebbe utile effettuare un peeling, per rimuovere lo strato superficiale di cellule morte ed eliminare i peli incarniti: per il peeling si può optare per un guanto di crine dall’effetto abrasivo, o ancora meglio per uno scrub sotto la doccia. Per un migliore risultato, l’ideale sarebbe ripetere lo scrub una volta alla settimana cosiÌ€ da favorire il ricambio cellulare e contrastare efficacemente i peli incarniti.
Fondamentale l’idratazione: non solo applicare la crema idratante dopo la depilazione ha un effetto emolliente e contribuisce a ricostituire il naturale film idro-lipidico cutaneo, ma, usata quotidianamente, la crema idratante aiuta la pelle a rimanere elastica e morbida.

Come curarla?
Una volta comparsa, la follicolite può essere curata con rimedi fitoterapici: le virtù terapeutiche di piante come la malva, il timo, l’echinacea, il bergamotto e la calendula possono essere sfruttate e applicate sulle zone colpite sotto forma di oli essenziali o impacchi quotidiani, per un effetto emolliente, antibatterico e antinfiammatorio.
Anche la tecnologia ci viene oggi in aiuto con il nuovo metodo di foto-epilazione tramite luce pulsata o laser, una valida alternativa alle tradizionali tecniche di depilazione, ma anche un rimedio rapido e indolore contro la follicolite.

General Project ci offre innovativi macchinari per la luce pulsata, garantendo non solo l’eliminazione dei peli superflui con un effetto di lunga durata, ma permettendo di schiarire la pelle colpita da macchie e cicatrici della follicolite, attenuando l’irritazione senza danneggiare la pelle.