Abbronzarsi in modo sicuro? I nostri must

lunedì 13 luglio 2015 Estetica

L’estate è ufficialmente iniziata e, con lei, la stagione balneare. Sono questi i mesi della tintarella. Chi di noi non punta a ottenere quel colorito sano e naturale, nelle tonalità del nocciola e del bronzo?

Un’abbronzatura sana e omogenea è sicuramente un desiderio di molti. Occorre tuttavia non dimenticare, e le campagne di sensibilizzazione di questi anni ce lo ricordano continuamente, che proteggersi dagli effetti nocivi dei raggi solari è fondamentale per la nostre salute.
Il sole, lo sappiamo, emana raggi ultravioletti che stimolano la produzione di melanina, la pigmentazione naturale che colora la pelle e la "abbronza" per proteggerla dalle scottature.
Se durante l’inverno i raggi UV sono d’intensità minore, nei mesi estivi tendono a intensificarsi. Benché la pelle sia uno degli organi più resistenti del nostro corpo, una vera e propria barriera per il nostro organismo, è importante proteggerla da lesioni e danni profondi, provocati da un’esposizione sconsiderata al sole.

Quali sono i must per un’abbronzatura sana?
1.
Il primo consiglio, apparentemente banale, è sicuramente il più prezioso e consiste nell’esposizione graduale. Certo, non appena il sole di luglio fa capolino, chi non è tentato di lasciarsi baciare dal suo piacevole calore? Ecco, è importante darsi un freno e non esagerare con la quantità e il tempo. È consigliabile esporsi la mattina presto, fino alle 10, e la sera dopo le 18. Abituare gradualmente la nostra pelle ai raggi del sole è fondamentale per evitare arrossamenti e scottature. Ricordiamoci poi che un’esposizione massiccia contribuisce notevolmente ad avvizzire l’epidermide, disidratandolo e seccandolo.
2. Il secondo must si concentra invece sulla protezione e sul tipo di solare da utilizzare.
La crema migliore è quella che contiene un fattore protettivo adeguato al nostro fototipo, ma anche alle ore che intendiamo trascorrere al sole. La protezione, ricordiamocelo sempre, va applicata almeno 30 minuti prima dell’esposizione e ogni due ore è importante rinnovarne l’applicazione. Sempre su questo fronte, va detto che il solare non va dimenticato neppure quando la pelle è già abbronzata.
3. È altrettanto importante preparare la pelle all’esposizione. Da questo punto di vista, è consigliabile effettuare uno scrub profondo almeno una volta al mese. Così facendo, rimuoviamo le cellule morte e liberiamo i pori, facendoli respirare. Il risultato sarà un’abbronzatura uniforme.